L’igienizzazione e sanificazione dei banchi frigo: cosa fare e cosa non fare
30-10-2019
L’igienizzazione e sanificazione dei banchi frigo: cosa fare e cosa non fare

Quando si ha a che fare con la sicurezza e la salute non c’è da scherzare. L’igienizzazione e sanificazione dei banchi frigo è un compito arduo ma necessario per le attrezzature del ciclo alimentare. La direttiva 93/43, ad esempio, che è stata recepita nel nostro paese con D.Lgs 155/97, impone agli operatori precisi obblighi legati all’igienicità di superfici, banconi frigo, celle frigorifere, macchinari e utensili. Batteri, lieviti, muffe e agenti patogeni di varia origine devono essere prontamente eliminati e costantemente monitorati.

Ecco i nostri consigli per una corretta pulizia e un attento controllo

L’utilizzo ottimale del tuo banco frigo è una certezza per i tuoi clienti

  • Installa il tuo banco frigo in un luogo ben aerato e fresco (anche condizionato se la temperatura supera i 30°), lontano da fonti di calore, dalla luce diretta del sole, bocchette di condizionamento, porte e finestre
  • Posiziona il banco frigo a livello attraverso i piedini regolabili
  • Controlla che la rete elettrica rispetti i valori indicati per il bancone e tutte le norme di sicurezza
  • Posiziona la merce all’interno del mobile in modo da permettere un regolare flusso d’aria, non sulle feritoie del ricircolo dell’aria e non superare i limiti di portata.
  • Per verificare che il banco frigo e il tuo impianto elettrico vadano d’accordo, che sia tutto in regola e non ci siano sorprese affidati a professionisti esperti.

Elettrovolt fornisce assistenza e manutenzione su impianti di refrigerazione, banchi frigo, celle frigo, abbattitori a Verona e in tutta la provincia con una consulenza di alto livello

Impianti di refrigerazione industriale e commerciale

Pulizia e manutenzione per farlo durare a lungo

  • Pulisci periodicamente e con attenzione il mobile frigo sia all’interno che all’esterno per evitare le formazione di muffe, guasti o malfunzionamenti che fanno lievitare i costi di manutenzione e i consumi di energia elettrica.
  • Non utilizzare detersivi abrasivi o chimici ma semplice acqua, sapone e detergenti naturali e panni morbidi.
  • Pulisci mensilmente i filtri per mantenere un corretto funzionamento del compressore, evitare il surriscaldamento del motore e un eccessivo consumo energetico.
  • Effettua una manutenzione trimestrale del gruppo frigo: spegnilo, svuotalo e pulisci i piani di fondo vasca dopo aver scollegato la spina; controlla che gli scarichi e le tubazioni di plastica non siano bloccati da carta, plastica o residui di cibo.

La tua manutenzione è fondamentale per mantenere in buono stato il tuo banco frigo e garantire ai tuoi clienti prodotti sicuri. Per avere sempre un impianto efficiente e affidabile però fai controllare il banco frigo o l’impianto frigo da un tecnico frigorista certificato. Garantirai alla tua azienda un risparmio certo in bolletta e un macchinario che durerà per molti anni.

Impianti di refrigerazione industriale e commerciale