La casa domotica nella vita di tutti i giorni
10-10-2017
La casa domotica nella vita di tutti i giorni

Non so i vostri, ma i miei ritmi sono frenetici. A volte non faccio in tempo a riprendermi nel mio giorno libero che si ricomincia a correre. Ed è così, credo, per gran parte di noi. Tanto che i beni più preziosi oggi sono proprio il tempo e il relax.

La casa è il nostro rifugio in cui possiamo finalmente rilassarci da giornate cariche di impegni. È giusto quindi che questo angolo di pace ci permetta di avere tutte le comodità che ci potrebbero servire. E non solo comodità.

La domotica nella vita di tutti i giorni

Sfatiamo subito un mito. Quello che fino a un decennio fa era un sogno degno di un libro di fantascienza oggi è, almeno in parte, realtà. La casa domotica sembrava un progetto lontano nel futuro e oggi è qui, a portata di mano e a prezzi decisamente affrontabili. Ma sia chiaro, non parliamo solo di futili comodità, ma anche di funzionalità realmente utili ai fini del risparmio energetico o, da non sottovalutare, in caso di disabilità motoria, ad esempio.

Ti svegli la mattina e con un click alzi le tapparelle di casa, tutte. Capisci bene che, se hai una casa a due piani, è una bella cosa. Ti accorgi che piove e ieri sera hai lasciato abbassate le tende da sole che danno a ovest, perché il sole basso al tramonto non ti permetteva di vedere bene lo schermo del pc. Niente paura. I sensori dell’impianto domotico hanno comunicato prontamente con la centralina e hanno attivato i sistemi di chiusura delle tende, che in questo modo non si sono bagnate e rovinate.

L’impianto di irrigazione si è spento, o forse non si è neppure acceso vista la pioggia, le luci sono regolate sulla scarsa luminosità della giornata uggiosa.

Oggi hai previsto una giornata intera fuori casa, ma tuo figlio rientrerà per pranzo. Basta programmare l’accensione del forno dove hai lasciato la parmigiana o avviarlo dal tuo smartphone al momento giusto e non dovrà fare altro che prepararsi la tavola.

Mattinata intensa in ufficio, il telefono squilla di continuo e devi affrontare un’”emergenza” dopo l’altra. Il tuo smartphone ha però una notifica. Controlli e vedi che l’impianto d’allarme segnala un’intrusione. Come fare dall’ufficio? In pieno giorno poi. Il tuo impianto manderà automaticamente un avviso alle forze dell’ordine, ma… niente, è tuo figlio che è rientrato e non ha staccato l’allarme in tempo. Chissà a cosa pensava. Ti ha mandato un messaggio perché non ricorda il codice segreto. Per fortuna puoi disattivare tu l’allarme dallo smartphone, prima che arrivi la cavalleria.

Per trovare la casa calda, o fresca a seconda della stagione, al tuo rientro dall’ufficio è sufficiente programmare l’accensione dell’impianto di riscaldamento o raffrescamento all’orario prestabilito. In questo modo avrai un notevole risparmio energetico e una casa accogliente.

Perché la domotica ti semplifica la vita

Questi sono solo alcuni esempi. Come molte innovazioni tecnologiche (non tutte, è vero, ma molte) la domotica ha lo scopo di semplificare il tuo quotidiano, eliminando quella serie di gesti ripetitivi e liberandoti, non poco, di tanti pensieri.

Il fine è quello di ottimizzare la funzionalità, la sicurezza e il risparmio energetico dei diversi impianti, di fornire assistenza a persone isolate o disabili, rendere più confortevole la tua casa.

Ci è capitato in un paio di occasioni di progettare una domotica per persone con lievi disabilità che hanno tratto un enorme giovamento da semplici automatismi. Ci sono cose che facciamo che spesso svolgiamo senza pensare a quanto invece un gesto apparentemente banale possa diventare piuttosto complicato in caso di ridotte capacità motorie.

Ecco alcuni esempi di applicazioni che ogni giorno ti solleveranno:

  • Creazione di ambientazioni personalizzate nei diversi momenti della giornata
  • Centralizzazione dell’impianto luce
  • Riduzione dei consumi, soprattutto per l’illuminazione e la regolazione della temperatura
  • Controllo degli impianti dallo smartphone (accensione/spegnimento, controllo dei distacchi del contatore, ripristino della corrente)
  • Invio di messaggi di soccorso a parenti e amici attraverso numeri predefiniti nell’impianto

Come vedi non si tratta solo di capricci e comodità superflue. Spesso sono delle vere necessità o utili applicazioni.

Tutto questo quanto costa? Ne abbiamo già parlato in un articolo precedente. Ma se vuoi possiamo parlarne insieme. Chiama Elettrovolt, il tuo punto di riferimento per gli impianti domotici a Verona e provincia.