Pro e contro del condizionatore anche in inverno: quando conviene?
05-09-2019
Pro e contro del condizionatore anche in inverno: quando conviene?

Oltre a stufe e radiatori c’è un’alternativa efficiente e conveniente da prendere in considerazione per riscaldare gli ambienti di casa: il condizionatore a tecnologia inverter.

Il riscaldamento è una delle voci di spesa che pesa di più nel budget delle famiglie. Il gas costa sempre di più, la stufa prevede un costo inziale importante, la caldaia ha bisogno di una manutenzione importante. Ma il condizionatore è la scelta giusta?

Leggi anche: Impianto di condizionamento per riscaldare: quanto risparmi?

Tecnologia inverter: oggi riscaldare con il condizionatore è più conveniente

Chiariamo subito un concetto, ché non ci piace raccontare favole: i climatizzatori con pompa di calore non sono la soluzione a tutti i mali, tra poco vedremo perché. Ma sono comunque un’alternativa molto interessante. Un climatizzatore installato in sala per l’estate diventa estremamente conveniente e meno dispendioso del riscaldamento a gas quando le temperature non sono eccessivamente rigide. È quindi un supporto versatile in molte occasioni, un gradito piacere nelle zone climatiche molto umide o con un’alta percentuale di pioggia.

Fino a qualche anno fa usare il condizionatore per riscaldare significava continue ripartenze e disattivazioni del compressore, con consumi piuttosto alti e una minor durata dell’apparecchio. Con la tecnologia inverter oggi il condizionatore è in grado di utilizzare in modo efficiente l’energia elettrica, con un consumo che si aggira tra i 300 e i 500 W. Altro che stufetta elettrica da 2000 W. Non solo, ma integrato ad un impianto fotovoltaico il costo del riscaldamento potrebbe addirittura scendere a zero.

Ciò che è davvero importante è riuscire a trovare il giusto equilibrio tra gas, legna e climatizzatore, per poter risparmiare anche diverse centinaia di euro l’anno con la massima efficienza.

Pro e contro del condizionatore per riscaldare

Utilizzare il condizionatore per rendere più piacevole la temperatura di casa tutto l’anno può essere davvero conveniente. Ma esaminiamo insieme vantaggi e svantaggi.

Vantaggi:

Non ha bisogno della stessa manutenzione della caldaia. Probabilmente lo sai bene, le caldaie possono diventare un pozzo senza fondo dove finiscono parecchie centinaia di euro l’anno. La caldaia si rompe, va in blocco, perde pressione, deve per legge essere controllata per un check up dei fumi ogni 4 anni. L’unica manutenzione di cui necessita un condizionatore è la pulizia dei filtri.

Leggi anche: Condizionatori, perché pensare oggi alla manutenzione

Riscalda velocemente. Un buon condizionatore riscalda un ambiente in 15/20 minuti, a seconda della grandezza dell’ambiente. I termosifoni possono impiegare anche 5 o 6 ore per raggiungere la temperatura ottimale.

Si può utilizzare anche dove il gas non arriva. La scelta del condizionatore è perfetta in quelle zone ancor non raggiunte dal gas o in cui è pericoloso l’utilizzo. Il climatizzatore ha bisogno solo di energia elettrica.

Impianto di condizionamento con tecnologia inverter a Verona

Svantaggi:

Devi installare un motore esterno. Soprattutto nelle case molto vecchie o con limitazioni di utilizzo degli spazi esterni, montare un motore esterno può diventare un problema.

Tende a deumidificare eccessivamente. Soprattutto in inverno l’aria troppo secca rischia di diventare fastidiosa e creare problemi. È sufficiente dotarsi di un umidificatore per risolvere velocemente il problema.

Quando il condizionatore per riscaldare è la scelta giusta?

  • Quando le temperature invernali non sono eccessivamente rigide con una forte umidità. Prendiamo alcune zone della pianura veneta, della zona di Verona. Qui gli inverni raggiungono difficilmente temperature estreme, ma l’umidità resta sempre molto elevata. Ecco che nella zona di Verona riscaldare con il condizionatore può diventare davvero conveniente.
  • Quando deve riscaldare ambienti di dimensioni ridotte. Lo split del condizionatore viene installato nelle singole stanze, associato al suo motore esterno; questo significa che è in grado di riscaldare solo l’ambiente in cui si trova e lo farà in modo efficiente e veloce se si tratta di un ambiente di dimensione sufficientemente ridotte (fino a 50mq circa)
  • Quando puoi utilizzare energia elettrica da fonti alternative, quali ad esempio pannelli fotovoltaici efficienti anche in inverno. Se hai installato un impianto fotovoltaico in una zona molto soleggiata, il costo del riscaldamento con il condizionatore si ridurrà praticamente a zero.
  • Quando puoi usufruire del Bonus Energia Elettrica. Il bonus elettrico permette alle famiglie in condizioni di disagio economico e disagio fisico (utilizzo di apparecchiature elettromedicali indispensabili) di usufruire di un risparmio anche significativo in bolletta. I requisiti ISEE per il 2019 alzano la soglia a 8107, 5€ e applicano un bonus differente a seconda del nucleo familiare.

I condizionatori per il riscaldamento in provincia di Verona: l’ultima parola agli esperti

Riscaldare casa senza spendere una fortuna è il sogno di molti. Ma per capire quando è davvero conveniente riscaldare con l’impianto di climatizzazione non possiamo applicare il fai da te. Inevitabilmente finiremmo per spendere un capitale senza riuscire a risparmiare quando avremmo voluto.

Il consiglio, sebbene di parte, è sempre quello di affidarsi ad un esperto del settore che sia in grado di calcolare con attenzione costi e benefici in base a posizione, efficienza, distribuzione degli spazi e loro utilizzo. L’esperienza dei nostri tecnici Elettrovolt in provincia di Verona permette di avere un quadro ben chiaro della situazione, forti di decine e decine di situazioni sempre diverse, e di darti il giusto consiglio per ottimizzare i tuoi consumi.

Impianti di climatizzazione

Contattaci per un sopralluogo gratuito, la fine dell’estate è il periodo migliore per valutare l’installazione di un impianto di climatizzazione.